Le origini - Club cane lupo cecoslovacco

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le origini

La Razza

Nel 1955 nella repubblica Cecoslovacca, ebbe inizio un esperimento biologico tra il pastore tedesco e il lupo, con lo scopo di verificare se si riuscisse a migliorare la salute, la resistenza, la tenacia dei cani da lavoro presso la Guardia di confine di Libìjovice. Di primaria importanza era riuscire ad ottenere dei buoni ibridi predisposti all'addestrabilità e all'utilità. Aspetto fisico e la morfologia erano considerati di secondaria importanza.
Nell'allevamento della Guardia di confine, venne portata una femmina di lupo (chiamata "Brita") di circa un anno dal sig. Hàjek e messa in un recinto comprendente una cuccia. Per l'accoppiamento con la lupa vennero scelti due esemplari di Pastore Tedesco, che rappresentavano alla perfezione lo standard di questa razza; il primo cane era docile, obbediente e perfettamente addestrato mentre il secondo, anch'esso addestrato, era più aggressivo e meno obbediente.
Al primo calore, datato 1957, non si riuscì a portare a termine l'accoppiamento in quanto la lupa, davanti ai cani, si rifugiò nella cuccia. L'anno dopo, il 1958, si ebbe il secondo calore: la femmina cominciò a manifestare interesse verso il cane nel recinto di fianco: lo annusava e si strusciava contro la rete metallica.
Venne quindi introdotto il primo Pastore tedesco (quello buono) nel recinto della femmina, la quale lo aggredì subito al collo, riuscendo a strappargli un lembo di carne grosso come il palmo di una mano. Il giorno dopo venne introdotto il secondo Pastore Tedesco (quello aggressivo), ma il comportamento della femmina rimase uguale, con la differenza che questa volta il cane reagì prendendola per il collo e scrollandola. La femmina cambiò radicalmente atteggiamento, ed ebbe così inizio il corteggiamento tra i due soggetti. L'accoppiamento avveniva a distanza di due giorni l'uno dall'altro, ed andò avanti per circa sei giorni.
Il parto dei cuccioli (5 in tutto) avvenne al 61° giorno di gestazione (precisamente il 26 Maggio 1958), ma si riuscì a scorgere i lupacchiotti solo dieci giorni dopo, a causa della forte aggressività della madre. Dal 25° giorno cominciarono a guardare fuori dalla cuccia, al 29° uscirono per la prima volta, e all'arrivo dell'assistente reagirono con una fulminea fuga dentro la cuccia: si manifestava così la reazione istintiva a potenziali pericoli.
Questi ibridi della prima generazione erano del tutto simili ai lupi sia fisicamente che come comportamento. Nella seconda generazione i cuccioli assomigliavano ancora al 70-75% al lupo, e molti soggetti non si riuscirono quasi ad addestrare. Nella terza generazione comparvero i primi cuccioli con qualche caratteristica del cane, ma per la maggior parte ancora con i segni anatomici del lupo. Da questa generazione in poi si potevano già scegliere alcuni soggetti adatti all'addestramento.

Gli esperimenti proseguivano, ed i risultati vennero resi noti presso all'accademia delle scienze. I risultati vennero pubblicati negli anni 1964-65, e molti allevatori di Pastori Tedesci ebbero reazioni molto contrarie.
Il primo Standard del Lupo Cecoslovacco venne definito dall'ingegnere Karel Hartl nell'anno 1966, ed alcune associazioni rifiutarono la registrazione nel libro genealogico della razza, a causa del basso numero di soggetti registrati. La registrazione venne rifiutata anche negli anni successivi, nonostante il numero di allevatori e degli esemplari fosse già di misura più ampia. Solo nel 1981 l'ente nazionale degli allevatori Cechi permise la registrazione della razza nel libro genealogico, nonchè la fondazione di un Club.

Riconoscimento internazionale


Il Club allevatori del Cane Lupo Cecoslovacco venne fondato il 20 marzo 1982 a Brno, con sede a Praga. L'assemblea costituente approvò così il nome della razza, stabilì i criteri dell'allevamento e della riproduzione; successivamente si aprì anche una filiale Slovacca del Club, che aveva a disposizione un maggior numero di soggetti provenienti dall'allevamento militare.
Le basi della richiesta per il riconoscimento della razza furono frutto della collaborazione con la Commissione centrale degli allevatori. La votazione finale dei paesi membri della F.C.I, definì lo standard del Cane Lupo Cecoslovacco a Helsinky il 13 giugno 1989, come appartenente al gruppo 1 nella classificazione F.C.I. Dopo 10 anni da questo riconoscimento ufficiale, ci sarebbe stata una nuova trattativa volta a confermare la sopravvivenza della razza e la sua corrispondenza ai criteri definiti dallo standard.

Il 6 Giugno 1999, il Cane Lupo Cecoslovacco è stato definitivamente riconosciuto, a livello ufficiale, dalla F.C.I.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu